Mese: maggio 2018

Gli edifici collabenti possono usufruire dell’ecobonus. Necessita però l’iscrizione in catasto e l’esistenza di un impianto di riscaldamento

L’ecobonus può essere utilizzato anche su edifici collabenti F2 (i cosiddetti ruderi). Il chiarimento è stato dato con la  circolare n. 7/E dell’Agenzia delle Entrate  con la quale  è stato affermato che l’Ecobonus è ammissibile se gli interventi sono realizzati: su edifici esistenti situati nel territorio dello Stato, censiti al catasto o per i quali sia stato chiesto l’accatastamento su unità immobiliari e su edifici (o su parti di edifici), di qualunque categoria catastale, anche se rurali, compresi quelli strumentali (per l’attività d’impresa o professionale) Pur trattandosi di una categoria riferita a fabbricati totalmente o parzialmente inagibili e non produttivi di reddito, le unità...

Read More